Crea sito

Speciale Tutte le Incarnazioni del COMMODORE 64

commodore 64

 

C’è stato un periodo, qualche decennio fa ormai, durante il quale il Commodore 64 ha contato veramente qualcosa.
C’era il Commodore 64 Biscottone che riusciva ad arrivare là dove nessun home computer era mai giunto prima, trasformandosi nel computer più venduto di sempre. C’era il Commodore 64 C che rifaceva il verso all’Amiga, trasformandosi nell’alternativa più economica possibile ai computer 16 bit. C’era il Commodore 64 Gold incorniciato e patinato d’oro per celebrare il milionesimo pezzo venduto in Germania.
In sostanza c’era il Commodore 64 un po’ ovunque e in tutte le salse.
Il periodo non durò poco, ma dovendosi confrontare con lo strapotere tecnologico dei nuovi rivali, il nostro amico C64 rimase indietro e venne estromesso fisiologicamente dal cuore dei videogiocatori, lasciando in mano a Nintendo e Sega le sorti del genere umano.
Devo dire la verità. Ci ha detto male un po’ a tutti: con la fine dell’era dei microcomputer e l’avvento delle console e dei PC gli esiti sono stati disastrosi, e per scovare qualcosa di davvero originale e unico bisogna guardare indietro e andare a pescare nelle cantine o in qualche magazzino abbandonato difficile da trovare, scovando roba magari tenuta malissimo.e

 

Ma aspettate! Non è tutto così drammatico… Forse.
Vi presento il mio amico Luca Cusani! Un pisano di origine kazaka ( no, scherzo. Non è Kazako ma pisano sì ) che ama scrivere sul suo gruppo Facebook, pubblicare video sul suo canale youtube, e ha una missione nella vita: collezionare quanto più materiale retrocomputing possibile con marchio Commodore grazie al sapiente utilizzo del suo fiuto per il chip 6510 e i tartufi.
In particolare, riesce a scovare tutte le varianti possibili del Commodore 64, quel computer così carino di cui, gira che ti rigira, torniamo sempre a parlare qui in Atariteca.
Visti i presupposti, è con una certa emozione che mi vado a collegare con Luca Cusani che vi parlerà di tutta quell’immane faticaccia per riuscire a collezionare tutte le incarnazioni del C64.
Buon ascolto.


Simone Guidi

Uomo di mare, scribacchino, padre. Arriva su un cargo battente bandiera liberiana e si installa nel posto più vicino al distributore di merendine. Nel suo passato ci sono progetti multimediali falliti in collaborazione con Makkox, progetti multimediali falliti in collaborazione con falliti, tre libri scritti in collaborazione con sé stesso e non falliti. Atariano della prima ora, gli piace molto giocare ai videogiochi vecchi e nuovi. Tutte le notti guarda le stelle e aspetta che arrivino gli UFO.

Il Blister di Retrogaming

Categorie

Connettiti con l'autore

Sostienimi